Panorama-Eco-Maratona-Bosco-del-Montello-Povegliano

Eco Maratona Bosco del Montello Povegliano

Il Montello è una grande collina a ridosso delle prealpi Trevigiane.

Definirlo collina è un po’ riduttivo poiché anche se l’altitudine massima arriva solo a 371 m.slm, la sua estensione è importante tanto che è suddiviso in 5 comuni.

E’ stato teatro di una decisiva battaglia nel giugno 2018 durante la Prima Guerra Mondiale.

Oggi in occasione della 44esima edizione della marcia podistica di Povegliano corro la Eco Maratona Bosco del Montello che nel suo percorso attraversa quasi interamente questo territorio utilizzando sia la strada dorsale panoramica che le “prese” cioè le stradine forestali o asfaltate che in passato suddividevano il territorio in zone di “presa” del legname.

Il tracciato è corribile per due terzi in uno sterrato facilissimo, e il restante su asfalto; presenta un dislivello altimetrico relativamente importante per una maratona in quanto raggiunge i 500 metri D+.

Partenza

La partenza in gruppo avviene presso il centro polifunzionale di Povegliano, è una bella festa, hanno organizzato il riscaldamento a base di Zumba e ci hanno dotato di fischietto personale per fare assieme la coreografia.

I partecipanti sono quasi tutti runner stradali, sento parlare di gare da 10.000 metri o di mezze maratone, li vedo effettuare il riscaldamento standard e gli allunghi, sembrano veramente troppo impegnati per divertirsi un po’ come se questa Eco-Maratona Fiasp fosse una competizione molto importante.

Sicuramente le partenze dei trail anche su gare competitive sono decisamente più “alla mano” …

Comunque siamo in tanti perché c’è un’ampia scelta di percorsi: 8, 15, 25, 32 e 42 chilometri più il percorso per le mountain bike partite 15 minuti prima dei podisti.

Io sono qui per divertirmi e per allenarmi.

Il mio allenamento prevede i primi 4 km ad andatura media, i successivi 5 km “tirati” ad andatura molto veloce, poi quando inizia la salita voglio continuare a spingere alternando fasi veloci a fasi di recupero fino al 20° chilometro per poi andare a gestire e chiudere il percorso con tranquillità presumendo di finire in 4 ore o poco più.

Rispetto abbastanza bene il programma, anche se chiudo in 04:16 un po’ più lento del previsto.

Note Tecniche Maratona Bosco del Montello

Ho usato scarpe da strada A3 New Balance 1080 (che hanno già 950 chilometri all’attivo!) e mi sono trovato molto bene.

Oggi è stata una corsa asciutta, se invece fosse stata bagnata si creerebbe parecchio fango e le A3 non sarebbero indicate ma servirebbero scarpe da trail.

Oggi non ho mai camminato, ho sempre corso anche in tutte le salite che reputo leggere e ben corribili per chi è abituato al trail, mentre ho notato che i maratoneti preferivano camminare in salita e correre lentamente in discesa per poi spingere forte in pianura.

C’erano otto ristori lungo il percorso più quello finale, devo segnalarne tre: al 15° chilometro offrivano “panino onto” caldo con pancetta al barbeque innaffiato con rabosello o prosecco, al 30° chilometro c’era il culatello sempre con una interessante selezione di vini, mentre al pasta party finale la birra costava 2 euro e il vino era gratis e self service …

Il tutto per 7 euro d’iscrizione comprensiva anche della bella medaglia commemorativa in legno.

Questa Eco-Maratona Bosco del Montello è stato un bell’evento, mi sono divertito e allenato. Penso che vorrò rifarla il prossimo anno.

Qui il link alla pagina facebook della Podistica Povegliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.